James Marsters Guest at Slayer ItaCon

James Wesley Marsters attore e cantante statunitense è noto per il ruolo di Spike, un vampiro gotico punk, nella serie televisiva Buffy l’Ammazzavampiri, e nel suo spin off Angel.

Studiò al Pacific Conservatory of the Performing Arts e per alcuni anni alla Juliard Drama School . Iniziò però la sua carriera a teatro, spostandosi da New York . James si trasferì a Chicago durante il suo primo lavoro da attore nel ruolo di Ferdinando in The Tempest (La tempesta) al Goodman Theatre. Nel  1990 si trasferì a Seattle e istituì il New Mercury Theatre. In questo e in altri teatri James recitò per molti anni.

James ottenne il suo primo lavoro in televisione in uno show girato vicino  Seattle , Un medico tra gli orsi (Northern Exposure) nel ruolo di un prete. Inoltre apparve in molte serie televisive famose in quegli anni come Andromeda e in film come Chance e Winding Roads. Poco tempo dopo, decide di fare il provino per il ruolo di Spike in Buffy l’Ammazzavampiri , presentandosi con il look che poi portò nel serial.La parte di Spike fu immediatamente sua, ma gli venne imposto il biondo platino, per rendere il vampiro ancora più originale.

Il successo fu immediato, tanto che, inizialmente membro occasionale del cast (avrebbe dovuto morire per mano della cacciatrice dopo poche puntate), grazie al successo ottenuto dai fans, dovuti al suo carisma e alla sua bravura, entra a far parte del cast fisso della serie fino alla fine della stessa, passando nel tempo da “Supercattivo” a “Eroe”, che sacrifica la sua vita per salvare l’amore della sua esistenza, Buffy, e l’intero mondo.Riprende inoltre i panni di Spike in Angel, spin off di Buffy, nella quinta ed ultima stagione.

Nel 2005 James ha firmato il contratto per la parte del dott. Milton Fine nella serie televisiva Smallville.Nel 2009 entra nel cast della serie televisiva britannica Torchwood (spin-off della più famosa Doctor Who )con il ruolo del Capitano John Hart, ha continuato a partecipare a serie tv scif-fi e non come “Caprica”, “The Superhero Squad Show” dove interpretava il ruolo di Mr Fantastic; “Senza Traccia” della CBS ed il più recente “Hawaii-O-Five”.

James Marsters è anche impegnato in campo musicale sia con la sua Band Ghost of the Robot con la quale fa tour internazionali , sia a livello solistico con il suo album “Civilzed Man” sia in UK che in Australia.

jm

JAMES MARSTERS may best be known for the role of Spike, the cult favorite punk-goth vampire that he played for six seasons on the series “Buffy the Vampire Slayer” and then on the final season of the spin-off show “Angel.” He is a headlining fan favorite at conventions worldwide honoring the show and sci-fi genre.
As a sci-fi favorite, Marsters recurred on the series “Smallville,” playing the role of Brainiac, an android who causes a rift between Clark Kent and Lex Luthor. He was also seen in his recurring role on the hit BBC America show “Torchwood” as Captain John Hart. Marsters has also recurred on the CBS series “Without a Trace,” as well as, starred in the USA Network’s original movie “Cool Money.”
On the big screen, Marsters filmed the live action adaptation of the hit Japanese video game “Dragon Ball,” in which he portrayed Lord Picolo, the evil war lord set on destroying the earth. Other film credits include “PS I Love You,” with Hilary Swank and Gerard Butler and “The House on Haunted Hill.”
Born in the remote northern logging town of Greenville, California, and raised in Modesto, Marsters went on to study acting at the prestigious Juilliard School. He began his professional career in the theater, performing in such plays as “The Tempest” and “Red Noses” at Chicago’s renowned Goodman Theater. Marsters later starred on the Los Angeles stage in an original play titled “The Why,” produced by Noah Wyle.
In addition to his acting career, Marsters is a successful singer/songwriter. He is the front man of the band Ghost of the Robot, which sold out tours on an international level. He also completed a triumphant tour of the UK and Australia, in conjunction with the promotion of his solo album, “Civilized Man.”

Share on Facebook